Quanto durano le protesi per l' operazione di aumento seno

Molte donne si chiedono quanto possano durare le protesi in un operazione di aumento seno. La realtà si è sempre mischiata alla leggenda quando si è parlato di rotture di protesi al silicone sull 'aereo, seni che si sgonfiavano perdendo consistenza e atro. Per cui è bene fare chiarezza. Le protesi che si usano nella mastoplastica non sono eterne. Ricordate la pubblicità: “un diamante è per sempre” ?
Ecco, per le protesi non è così. Molte donne sono consapevoli del fatto che le protesi possono rompersi nel corso del tempo e che quindi debbano essere sostituite.S ia che si usino quelle al silicone oppure di soluzione salina in entrambi si possono formare delle gocce nel guscio gommoso con cui sono ricoperte, oppure si può formare del tessuto cicatriziale intorno alle protesi. stesse Talvolta questa cicatrice si indurisce e può schiacciarle provocando dolore e deformazione del seno. Le protesi saline possono poi provocare visibili ondeggiamenti che si formano sotto pelle. Insomma il rischio di tornare sotto i ferri in tempo relativamente breve dalla prima operazione di aumento seno c'è.
I chirurghi statunitensi della American Society of Plastic Surgeons intervistati circa la durata delle protesi mammarie non hanno saputo dare una risposta certa e definitiva. “Non si sa quanto possano durare le protesi del seno”, ha detto il dottor Li Stefano che opera a Sarasota. “I produttori ci indicano una data di dieci anni. Le nuove protesi non sono peggio delle vecchie, anzi, dovrebbero funzionare meglio”, dice ancora il dottor Li. In ogni caso le società produttrici come la Allergan e la Mentor danno garanzie di 10 anni sulle loro protesi.
Caroline Van Hove, vice Presidente del settore comunicazione della Allergan, riferisce che meno di un terzo delle operazioni di “riapertura” del seno erano legate a problematiche relative alle protesi. Nello stesso studio la Hove ha comunque detto che il 28% delle donne ricorse ad un interventi di aumento seno con protesi al silicone hanno dovuto effettuare una seconda operazione entro sei anni dalla prima. Comunque il 95% delle pazienti si riteneva soddisfatta.
Il dottor Linda Huang chirurgo plastico di Denver di solito dice chiaramente alle loro pazienti che le protesi nella mastoplastica devono essere sostituite dopo 10-15 anni. In ogni caso un' operazione di sostituzione non dovrebbe essere difficile anche se ci possono essere complicazioni specialmente se si ha a che fare con le vecchie protesi.
Se il guscio che le ricopre si è rotto ed il silicone è fuoriuscito bisogna ripulirlo”, dice la dottoressa Susan E. Kolb chirurgo ad Atlanta. “Per togliere il tessuto cicatriziale che è andato ad aderire ai muscoli e al tessuto fibroso che copre le costole, alcuni dottori possono erroneamente rimuovere troppo muscolo oppure tropp tessuto del seno, a questo punto si possono causare delle deformità al petto”.